3.8 C
Caserta
sabato, Gennaio 28, 2023
Home La rubrica del Radioamatore Nazionale ARI..... di IZ8EZP Mario Librera

Nazionale ARI….. di IZ8EZP Mario Librera

Carissimi lettori radioamatori…. in una conversazione a mo di dibattito mi trovavo con vari amici tutti Radioamatori patentati di varie regioni e si imbastivano argomenti inerenti la radio, le trasmissioni ed i contest.

Nasceva una constatazione che, dopo una lunga riflessione, ho dedotto si potesse condividere con tutti voi sulla Rivista Nazionale.

Lo sappiamo tutti che il radioamatore è un hobby come lo è per gli sportivi, il calcio, tennis e altra disciplina sportiva giusto?

Da questo punto cardine fondamentale mi nasce spontaneo chiedere e chiedervi: non sarebbe giusto formare una Nazionale di Radioamatori?

Si, una vera e propria squadra che sia capace di competere con le stazioni contest più importanti a livello Mondiale?

Chi di voi non ha partecipato, anche se non da operatore, da spettatore ad un contest?

Non possiamo non citare IH9P? Tanto per dirne una…. giusto?

Oppure gli americani con le loro Multi station K3LR e tanti altri giusto?

Allora credo che l’ARI debba necessariamente formare un team Nazionale che possa rappresentarla al meglio nelle gare Mondiali, non credete?

Un team fatto di operatori che debbano risultare tra i migliori nelle varie discipline tipo: telegrafia, fonia e digital mode.

Ottenendo così una squadra da mettere in campo nelle manifestazioni principali.

Bisogna comunque dire che in Italia ci tante stazioni contest tipo IR6T, IR8C, II2S etc etc che sono piccoli team, ma che nelle  sfide mondiali  si fanno strada nelle top ten mondiali.

Allora perché non raggruppare tutti questi validissimi operatori e formare una sorta di Nazionale Italiana da convocare nelle manifestazioni Nazionali/mondiali affinché non rappresentino la punta di diamante del radiantismo Mondiale??

Penso che forse avere una unica squadra che sia la Nazionale Italiana dei Radioamatori offri al Radiantismo Nazionale un lustro indiscutibilmente maggiore rispetto alle altre Nazioni che fanno dei loro team un vanto nel campo delle telecomunicazioni.

L’idea potrebbe sembrare balorda, ma credo invece possa rappresentare un importante input che sia una spinta verso l’universo delle telecomunicazioni Mondiali.

Dopotutto l’ARI vanta tra i suoi soci personaggi importantissimi in campo radioamatoriale che si differenziano nelle varie categorie come telegrafisti, operatori di fonia e   modi digitali.

Sarebbe bello creare una sorta di operatori Nazionali che rappresentino l’ARI nelle gare Mondiali.

L’idea nasce da un dibattito tra radioamatori che, dopo aver gettato l’idea, hanno cercato di creare veri e propri team che si sono distinti nelle varie categorie, ottenendo ragguardevoli risultati.

Ma maggiormente credo che l’ARI coma associazione Nazionale debba vantare una sua squadra Nazionale che possa operare affinché il sodalizio raccolga positività e lustro al sodalizio.

Io getto l’idea, poi che possa mettere radici non spetta certamente a me.

Invece di avere 1000 special call potenziare l’attenzione in un unico team che sia formato dai migliori elementi nelle varie discipline come un team nazionale capace di competere a livello mondiale  sotto un’unica bandiera, quella dell’ ARI.

Ovviamente la mia è un’assurda  idea che lascia il tempo che trova e nulla di più. Mario Librera IZ8EZP

ALTRI ARTICOLI

Scopriamo il MARAMA di 3Y0J – Dx-pedition in Bouvet island

Marama Yacht a vela da spedizione Molto veloce per il suo...

Scopriamo insieme l’isola di BOUVET

L'isola Bouvet è un'isola vulcanica sub-antartica, nel sud dell'oceano Atlantico, a sud-sudovest del Capo di Buona Speranza (Sudafrica). L'isola è una dipendenza...

3Y0J UNA STORIA PRESENTE RIPRESA DAL FUTURO

La storia del team di radioamatori con la sigla 3Y0J e la loro DX Expedition all'isola di Bouvet è una di sfide...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

i NOSTRI PARTNER

- Advertisment -
DX CLUSTER
PROPAGAZIONE

I PIU' POPOLARI

Scopriamo il MARAMA di 3Y0J – Dx-pedition in Bouvet island

Marama Yacht a vela da spedizione Molto veloce per il suo...

Scopriamo insieme l’isola di BOUVET

L'isola Bouvet è un'isola vulcanica sub-antartica, nel sud dell'oceano Atlantico, a sud-sudovest del Capo di Buona Speranza (Sudafrica). L'isola è una dipendenza...

3Y0J UNA STORIA PRESENTE RIPRESA DAL FUTURO

La storia del team di radioamatori con la sigla 3Y0J e la loro DX Expedition all'isola di Bouvet è una di sfide...

L’ULTIMA ANTENNA DELLA SIRIO/INAF PER IL RADIOTELESCOPIO: L’ANTENNA SKALA 4.1

Progetto per costruire la selva d’antenne di Ska A partire dal 2025, 131269 antenne osserveranno il cielo e...

Commenti Recenti